Cosa fare a Piobbico...

 

Piobbico si trova immerso nel verde, tra due i due monti Montiego e Nerone, cime che, rispettivamente, toccano i 1'000 e i 1'500 metri di altitudine. Nella sua gola si incontrano il torrente Biscubio ed il fiume Candigliano, principale affluente del maggiore corso d'acqua della regione Marche: il Metauro. Queste sono bellezze naturalistiche che caratterizzano le attività ricreative e sportive che possono svolgersi a Piobbico, infatti le principale sono trekking, scalate, canyoning, equitazione, mountain biking, esplorazioni speleologiche, sport di volo con deltaplano e parapendio ed invernali durante la permanenza delle nevi; In questi periodi sono attivi gli skilift delle Sciovie Monte Nerone per le piste da sci e snowboard.

I numerosi sentieri conducono a luoghi meravigliosi come la scritta stile Hollywood "Piobbico", da cui godere del miglior panorama sul paese, e la Balza Forata,  le grotte del Monte Nerone quali la Grotta Dei Cinque Laghi, Del Nerone, Dei Prosciutti e Delle Tassare (terza al mondo per profondità), oppure agli affascinanti ruderi dell'Eremo Di Moribondo, dei Muracci e del Castello Dei Pecorari, fino a raggiungere le sommità del Montiego e del Nerone, nonché i circuiti di arrampicata al Fosso Dell'Eremo, alle "Porte" del Rio Vitoschio e alla Balza Della Penna. Negli ultimi anni si sono formati gruppi di canoisti estremi che hanno consolidato la loro presenza nel territorio di Piobbico, in particolare praticando sulle rapide del fiume Candigliano (falesie del Fosso Dell'Eremo) e sulla Forra Del Presale, luogo straordinario per bellezza e pericolosità.

 
 

...e cosa visitare

 

Il più conosciuto bene storico del paese è il Castello Brancaleoni. Gioiello del medioevo, la sua realizzazione inizia già nell'XI secolo, quando era un semplice edificio fortificato. In seguito, i conti della omonima casata, aumentarono, ingentilendo, la struttura del castello, la cui massima e finale grandezza viene raggiunta nell'epoca rinascimentale, quando la famiglia era forte dell'intesa con il Ducato di Urbino: grazie a questa amicizia, l'espansione fu presieduta da prestigiosi artisti, primo tra tutti il Brandani. Oggi, una parte del castello accoglie Museo Civico Statale "Brancaleoni", dedicato alla storia naturale: dal Giurassico (180 mln di anni fa) al Pleistocene (350,000) vi si trovano fossili di ogni tipo e proprio da quest'ultima era proviene uno scheletro di ursus spelaeus rinvenuto nelle grotte del Nerone.

Attorno al Castello sorge "il Borghetto", sede del paese vecchio. L'intero nucleo abitativo è stato restaurato nel 2015 e riportato al suo antico splendore. Solcandone le ripide viuzze articolate, è possibile fare un viaggio nel tempo per rendersi conto di quali fossero i luoghi dei nostri antenati. Qui, ogni anno durante le festività natalizie, si ricrea il Presepe Vivente: come il nome suggerisce, una rievocazione della natività con figuranti in costume. La principale chiesa è dedicata a Santo Stefano ed al suo interno si trovano quadri del Barocci (cui è dedicata la via del B&B). Federico Barocci è un pittore poco conosciuto, ma in realtà la sua attività manierista è importante per lo sviluppo dell'arte italiana, dato che intercorre il Correggio e Caravaggio. Tra le altre, espongono sue opere Urbino, Firenze, Roma, Milano, Vienna, Parigi, Madrid, Londra ed oltreoceano a Washington, nella National Gallery Of Art. Immersa nel verde è la Chiesa di Santa Maria In Val D'Abisso, basti pensare che da qui partono numerosi sentieri del Monte Nerone.

 
 

Il Club Dei Brutti

 

Nella regione, Piobbico è famoso per aver dato i natali, nel 1879, al "Club Dei Brutti" ed ospitarne la sede mondiale. Oltre 30'000 "brutti" in tutto il mondo hanno deciso di ottenere il riconoscimento ufficiale della loro bruttezza aderendo al club, tra gli iscritti, si annoverano anche nomi noti, ecco alcuni esempi: Maurizio Costanzo, Mike Bongiorno, Paolo Bonolis, Pippo Franco, Alessandro Cecchi Paone, Gerry Scotti, e la Miss Italia Cinzia De Ponti. In occasione del Festival Dei Brutti, celebrato a settembre, in concomitanza con la Sagra Del Polentone Alla Carbonara, viene scelto il Presidente Del Club e all'evento partecipano ogni anno personalità dello spettacolo, nell'ultimo del 2016 era Maurizio "Mauro" Coruzzi, in arte Platinette. Se in origine era volta a organizzare matrimoni, oggi rientra all'interno del folklore popolare come forma di intrattenimento con forte stampo sdramatizzante ed autoironico; tuttavia, il motto "la bruttezza è una virtù, la bellezza è schiavitù", è un invito a riflettere circa i veri pregi e valori delle persone, da non cercarsi sull'apparenza, bensì nell'interiorità.

 

Link utili

In questa pagina è inserito un piccolo riassunto delle potenzialità di Piobbico e del comprensorio circostante, consultando i siti di seguito linkati, potrete avere tutte le informazioni turistiche desiderate.